Le sfide occupazionali
della transizione energetica

Online e7

“Va sfatato il mito che le attuali trivellazioni in Adriatico abbiano un impatto inquinante così rilevante. Con una limitazione si rischierebbe di perdere circa 10 mila posti di lavoro. A ciò si aggiunge il fatto che, anziché produrre il gas di cui abbiamo bisogno in casa, sarà necessario comprarlo all’estero con un aumento in termini di costi”. È quanto spiega a e7 il segretario generale Uiltec, Paolo Pirani, in apertura del dossier del settimanale dedicato a “Le sfide occupazionali della transizione energetica”.

Un tema che sarà protagonista a Ravenna, dal 27 al 29 marzo, in occasione di Omc 2019. “Per raggiungere una carbon neutrality dobbiamo avviarci su un percorso di transizione energetica che per qualche decennio dovrà ancora utilizzare le fonti fossili e tra queste privilegiare il gas”, sottolinea il presidente della fiera, Innocenzo Titone. Dunque, “perché non usare il metano prodotto in casa, a km zero, anziché importarlo?”. Uno stop alle attività upstream nel nostro Paese, inoltre, potrebbe far incorrere in sanzioni come già avvenuto in altri settori, ammonisce Michele Sabatini, ceo e partner Arbilit: “A gennaio un tribunale arbitrale ha stabilito che l’Italia dovesse pagare investitori del fotovoltaico a causa di un taglio dei Conti energia”.

A completare il nuovo numero di e7, oltre alle consuete rubriche (Visto su Canale Energia e Visto su Quotidiano Energia), anche le interviste a Paola Bacchi di Stantec sull’istituto dell’Aia e a Massimiliano Bignami di Novel sulla digitalizzazione del termoelettrico.

Ampio l’intervento di Umberto Minopoli, presidente dell’Associazione italiana nucleare, per il quale i ritardi sulla realizzazione del deposito nazionale dei rifiuti radioattivi “rappresenta un costo oneroso per tutti noi, anche dal punto di vista della sicurezza”.

Infine l’economia circolare. “L’Italia ha tutte le qualifiche per una transizione di successo ma occorre superare ancora ostacoli e barriere”, secondo Claudia Brunori dell’Enea. “Diversi Paesi Ue hanno iniziato la rincorsa. Per questo è necessario non perdere terreno e consolidare al meglio le posizioni raggiunte”.

e7, il settimanale di Quotidiano Energia

Economia circolare passando da reti, tecnologia, efficienza energetica, smart city, scenari e commenti: tutto questo è e7, il settimanale di Quotidiano Energia.

Il numero esce ogni mercoledì arricchito da contenuti multimediali in una veste grafica di impatto.

Un settimanale di approfondimento che guarda alle diverse sinergie del settore.

Il magazine interattivo è scaricabile anche in versione pdf.

Direttore responsabile: Agnese Cecchini

Registrazione presso il Tribunale di Roma con il n. 220/2013 del 25 settembre 2013

Editore: Gruppo Italia Energia s.r.l. socio unico

Server provider: FlameNetworks – Enterprise Hosting Solutions

Media Kit

La sfida dell’edilizia circolare

Online e7

“La digitalizzazione delle costruzioni è una delle sfide che le imprese stanno abbracciando. La gestione digitale del cantiere garantisce la massima tracciabilità delle informazioni e quindi dei materiali utilizzati all’interno dell’opera. Grazie all’applicazione delle modellizzazioni digitali Bim è possibile, a fine vita, conoscere l’esatta posizione e le caratteristiche dei materiali facilitando la demolizione selettiva e il recupero e riciclo”. L’ultimo numero del settimanale e7 apre con un ampio approfondimento con Antonio Buzzi, coordinatore della Commissione Ambiente ed Economia circolare di Federbeton, sulle sfide per l’edilizia: economia circolare, digitalizzazione e sicurezza.

Infrastrutture energetiche. Le interviste a Sebastiano Durante di Federchimica sull’uso del gas per la transizione energetica nell’industria chimica e a Claudio Moscardini di Sorgenia sull’upgrade effettuato insieme a GE alla centrale di Termoli che afferma: “Come operatore elettrico moderno stiamo facendo un percorso di evoluzione che deve tener conto di un contesto normativo e regolatorio in costante cambiamento, così come avviene per il quadro tecnologico, della domanda e dell’offerta.

La Grande Muraglia arriva in Italia. Polemiche e opportunità della Belt and road iniziative, il progetto infrastrutturale cinese che dovrebbe coinvolgere anche l’Italia e che sta generando una serie di polemiche e di riflessioni a livello economico e politico.

“La più grande opera pubblica di cui l’Italia ha bisogno è la sistemazione del territorio per superare il paradosso di un Paese, dove convivono pericolosamente il rischio alluvioni e il rischio siccita’”. Il commento di Fabrizio Stelluto di Anbi.

Nel numero anche i numeri di Marzo dell’Unione petrolifera, il “Visto su” di QE e Canale Energia.

e7, il settimanale di Quotidiano Energia

Economia circolare passando da reti, tecnologia, efficienza energetica, smart city, scenari e commenti: tutto questo è e7, il settimanale di Quotidiano Energia.

Il numero esce ogni mercoledì arricchito da contenuti multimediali in una veste grafica di impatto.

Un settimanale di approfondimento che guarda alle diverse sinergie del settore.

Il magazine interattivo è scaricabile anche in versione pdf.

Direttore responsabile: Agnese Cecchini

Registrazione presso il Tribunale di Roma con il n. 220/2013 del 25 settembre 2013

Editore: Gruppo Italia Energia s.r.l. socio unico

Server provider: FlameNetworks – Enterprise Hosting Solutions

Media Kit

© Copyright - Gruppo Italia Energia S.R.L. P.iva 08613401002
Registrato presso il Tribunale di Roma con il n. 221 del 27 luglio 2012