La sostenibilità del digitale

Torna e7 con un focus su intelligenza artificiale (Ai) e IoT per l’ambiente

La digitalizzazione rappresenta un cambio di paradigma nei sistemi produttivi e organizzativi di tutte le filiere, ma quanto può aumentare la sostenibilità degli stessi processi? e7 torna dopo l’estate con un dossier in cui affronta i limiti e i vantaggi della AI e dell’IoT nel sistema Italia per quanto, secondo il Desi (Indice di digitalizzazione dell’economia e della società), “Il 19% degli individui residenti in Italia, quasi il doppio della media UE, non ha mai usato Internet”.

Ma non siamo soli. Un’organizzazione su tre in Europa non ha ancora definito un piano di trasformazione digitale e rischia di restare a guardare il cambiamento e i suoi benefici. A rivelarlo un’indagine condotta da Fujitsu Image Scanner 2020 sulla gestione dei dati aziendali. e7 intervista Massimiliano Grippaldi, regional sales manager di Pfu Italia, che ha divulgato i risultati, per capire come le aziende potranno usare queste informazioni per incrementare la propria operatività ed essere più competitive.

Una competitiva che va dalla green alla brown economy come sottolinea nel numero il white paper “The digital mine: how to implement predictive maintenance” pubblicato da Osisoft e incentrato sul settore minerario. La società americana parla nel documento di una “predictive maintenance 4.0” che va abilitata attraverso dati operativi da raccogliere in tempo reale ed elaborare altrettanto velocemente. Tutto ciò, ovviamente, determina vantaggi economici per le aziende sia in termini di risparmi sia di nuove opportunità.

Nel numero anche la sostenibilità nella progettazione delle infrastrutture di collegamento con il caso del Porto di Trieste e l’ultimo report di Bloomberg sulla crescita delle rinnovabili. In chiusura le consuete rubriche “Visto su” Quotidiano Energia e Canale Energia e le news dalle aziende.

e7, il settimanale di Quotidiano Energia

Economia circolare passando da reti, tecnologia, efficienza energetica, smart city, scenari e commenti: tutto questo è e7, il settimanale di Quotidiano Energia.

Il numero esce ogni mercoledì arricchito da contenuti multimediali in una veste grafica di impatto.

Un settimanale di approfondimento che guarda alle diverse sinergie del settore.

Il magazine interattivo è scaricabile anche in versione pdf.

Direttore responsabile: Agnese Cecchini

Registrazione presso il Tribunale di Roma con il n. 220/2013 del 25 settembre 2013

Editore: Gruppo Italia Energia s.r.l. socio unico

Server provider: FlameNetworks – Enterprise Hosting Solutions

e7 il settimanale di Quotidiano Energia

e7 il settimanale di QE

La mobilità tra visibile e invisibile

È on line e7

Apre oggi la 19esima edizione della settimana della mobilità sostenibile europea. Il tema di quest’anno: “Emissioni zero, mobilità per tutti”. Un’edizione che sconta la pandemia da Covid-19 e vede “un numero un po’ inferiore alla media di attività. A differenza di quanto mi sarei aspettato, visto l’immobilismo del lockdown”, spiega a e7 il coordinatore nazionale per l’Italia della manifestazione l’avv. Leonardo Specchia dell’unitàassistenza tecnica Sogesid S.p.A. presso il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. A completare la cover story, dedicata alla mobilità sostenibile, un’indagine sui costi della sharing mobility realizzato dall’ing. Gaetano Valenti dell’Enea e dell’ing. Marco Mastretta dell’Ics – Iniziativa car sharing e i dati del report “Horizon shift: in it for the long haul”, stilato da Protolabs-Manufacturing Accelerated sulla sostenibilità nei mezzi dell’aereospazio.

Nel numero torniamo a parlare di idrogeno per la generazione energetica con

i dati dello studio “Hydrogen generation in Europe: overview of costs and key benefits”, elaborato nell’ambito del progetto Asset (Advanced system studies for energy transition) da esperti delle società Guidehouse e Tractebel Impact. Il documento è stato pubblicato dalla DG Energia della Commissione europea.

Infine vediamo quale ruolo ha la sostenibilità nell’industria e nell’economia con due studi: i dati del “Business sustainability risk and performance index (Bsrpi)” e l’analisi della performance della competitività industriale (Fitness) secondo nuove metriche per l’economia industriale, pubblicato nei Quaderni del Cnel.

Il primo analizzacome cresce l’attenzione ai temi della sostenibilità nelle catene di approvvigionamento. A livello globale le Pmi hanno ottenuto risultati migliori delle grandi società in ambito ambiente, etica e sostenibilità energetica. Rispetto alle realtà europee, le grandi aziende superano le Pmi ad accezione del settore approvvigionamento sostenibile.

Nel secondo, gli autori, Luciano Pietronero, Andrea Gabrielli, Andrea Napoletano, Andrea Tacchella e Andrea Zaccaria (Università Sapienza di Roma, Ise-Cnr e Ifc World Bank), sottolineano come il Covid-19 abbia posto l’accento su valori comuni che vanno oltre quelli di efficienza e di competizione portando ad una attenzione a bisogni come: sostenibilità, green deal, disuguaglianze, clima e perdita di biodiversità. “Anche se le proposte concrete per questi problemi sono spesso controverse”.

A chiudere il numero le consuete rubriche “Visto su” Canale Energia e Quotidiano Energia e “News Aziende”.

e7, il settimanale di Quotidiano Energia

Economia circolare passando da reti, tecnologia, efficienza energetica, smart city, scenari e commenti: tutto questo è e7, il settimanale di Quotidiano Energia.

Il numero esce ogni mercoledì arricchito da contenuti multimediali in una veste grafica di impatto.

Un settimanale di approfondimento che guarda alle diverse sinergie del settore.

Il magazine interattivo è scaricabile anche in versione pdf.

Direttore responsabile: Agnese Cecchini

Registrazione presso il Tribunale di Roma con il n. 220/2013 del 25 settembre 2013

Editore: Gruppo Italia Energia s.r.l. socio unico

Server provider: FlameNetworks – Enterprise Hosting Solutions

e7 il settimanale di Quotidiano Energia

e7 il settimanale di QE

La Green steel roadmap sempre più vicina

È on line e7

Il 27 settembre si chiude la consultazione pubblica promossa dall’Unione europea sulla Green steel roadmap, la strategia che vuole favorire la neutralità carbonica della filiera di produzione dell’acciaio, tassello dell’European Green deal. “L’acciaio è strategico per l’Europa – 168 milioni di tonnellate nel 2018, contributo al Pil europeo dell’1,3% e 320.000 posti di lavoro diretti – ma è anche un settore energivoro e fonte di emissioni di CO2, tra il 7 ed il 9% nel mondo”, spiega nell’apertura del settimanale e7 Alessandro Martinis, vicepresidente Danieli Centro Metallics, Danieli & C. Spa.

La produzione di acciaio a idrogeno è una delle ipotesi vagliate dall’industria cui sta lavorando la ricerca italiana. Entrambi i comparti, a pochi mesi dal lancio della Strategia europea sull’idrogeno, chiedono alle istituzioni la stesura di una politica nazionale, con obiettivi e modalità di raggiungimento dei target Ue. Per riuscirci l’associazione H2It ha da poco pubblicato un position paper che è il frutto delle riflessioni emerse nei webinar organizzati insieme ad Anima Confindustria, Assolombarda e Fast. “Ci aspettiamo dei segnali dalla politica. Alle istituzioni abbiamo fornito questo e altri documenti, complementari tra loro, per fissare un percorso, i passi da compiere, in che tempi e con che mezzi”, ha commentato nell’ultimo dei convegni Luigi Crema, vicepresidente H2It.

Restando in tema gas, l’intervista al presidente di Federconsumatori, Emilio Viafora, che ritiene necessario un intervento del Mise e di Arera per regolare la fornitura di gas in Sardegna ed evitare “discriminazioni nel servizio, all’accesso o nel prezzo del gas”. “Non è più possibile assicurare la fornitura di gas attraverso navi-cisterna – ha dichiarato Viafora – È necessario costruire un gasdotto che colleghi il continente alla Sardegna, in modo da rendere il servizio più funzionale, più sicuro e anche meno inquinante”.

Per riuscire veramente a innovare anche i settori più tradizionali, spiega il presidente dell’Associazione nazionale gestori ambientali (Angam), Antonio Borbone, bisogna “semplificare il ciclo ambientale”, considerata anche la recente conversione in legge del Dl Semplificazioni intervenuta sulla gestione dei rifiuti. Sempre guardando all’innovazione, Nicolò Novati, project engineer di Stantec, scrive per e7 un approfondimento sull’opportunità fornita dalle comunità energetiche rinnovabili per il rilancio dei territori.

Chiudono il numero le consueterubriche “Visto su” Quotidiano Energia e Canale Energia e “News aziende”.

e7, il settimanale di Quotidiano Energia

Economia circolare passando da reti, tecnologia, efficienza energetica, smart city, scenari e commenti: tutto questo è e7, il settimanale di Quotidiano Energia.

Il numero esce ogni mercoledì arricchito da contenuti multimediali in una veste grafica di impatto.

Un settimanale di approfondimento che guarda alle diverse sinergie del settore.

Il magazine interattivo è scaricabile anche in versione pdf.

Direttore responsabile: Agnese Cecchini

Registrazione presso il Tribunale di Roma con il n. 220/2013 del 25 settembre 2013

Editore: Gruppo Italia Energia s.r.l. socio unico

Server provider: FlameNetworks – Enterprise Hosting Solutions

e7 il settimanale di Quotidiano Energia

e7 il settimanale di QE

© Copyright - Gruppo Italia Energia S.R.L. P.iva 08613401002
Registrato presso il Tribunale di Roma con il n. 221 del 27 luglio 2012