L’attenzione al territorio a servizio della transizione energetica

Online e7

Raggiungere gli sfidanti obiettivi posti al 2030 dal Piano nazionale energia e clima sarà molto difficile se non si attivano processi di coinvolgimento dei territori dove si prevede di realizzare impianti e reti. Questo il tema approfondito nella focus story di e7, che ha intervistato sull’argomento Marco Carta, amministratore delegato di Agici.

“Alcuni soggetti più all’avanguardia, non moltissimi, stanno iniziando a promuovere delle forme di coinvolgimento diretto della popolazione rispetto ai benefici che genererà l’impianto”, spiega Carta. “Si tratta di modelli che cominciano a diffondersi ad esempio in Germania e prevedono l’apertura dell’azionariato ai cittadini residenti nei territori di interesse”.

Un’opzione, quest’ultima, realizzata attraverso il crowdfunding ma anche con la generazione e vendita di energia a km zero o grazie al modello delle partnership con gli operatori locali, come descritto in questo numero del settimanale.

Restando sul tema delle rinnovabili e sul caso tedesco, l’energia generata attraverso impianti Fer ha soddisfatto il 44% della domanda elettrica in Germanianei primi sei mesi del 2019, secondo i dati diffusi dal Center for solar energy and hydrogen research Baden-Wurttemberg (Zsw) e dalla German federal association of energy and water management (Bdew), ripresi in questo numero di e7.

È stato avviato il primo luglio il Portale Consumi, previsto dalla Legge di bilancio 2018. La piattaforma permette ai cittadini di verificare costantemente la propria situazione contrattuale rispetto a luce e gas. Abbiamo chiesto ad Alessio Borriello, direttore sviluppo strategico e comunicazione di Acquirente Unico, gestore della piattaforma, un bilancio sulle prime ore di utilizzo del portale e sviluppi futuri dell’iniziativa.

Per rispondere ai disequilibri economici e geopolitici che l’Europa si trova ad affrontare, è essenziale “costruire consenso intorno al mercato unico” e rafforzare il senso di appartenenza all’Unione. Roberto Rustichelli, presidente dell’Agcm, prima di illustrare i risultati della relazione annuale, si è soffermato sul valore per l’Europa della libera concorrenza nel mercato che “promuove efficienza e riduzione dei costi” a favore “non solo del consumatore” ma anche della “competitività delle imprese che usano quegli input nel ciclo produttivo”. “L’Autorità ha inoltre avviato due nuove istruttorie per presunto abuso di posizione dominante nei confronti di Google e di Amazon. Nel caso Google è stato evidenziato il rischio di un comportamento che potrebbe “ritardare la diffusione delle energie rinnovabili nel nostro Paese, con conseguenze negative anche sull’ambiente”.

Dall’energia verde-rinnovabile a quella verde-nucleare, con l’intervista alpresidente dell’Ain, Umberto Minopoli, che descrive il nuovo manifesto lanciato da 25 aziende del settore che puntano a realizzare 100 nuovi GW di installazioni nucleari in Europa per riuscire a cogliere gli obiettivi di decarbonizzazione posti dall’Ue al 2050.

Completano questo numero della rivista, oltre alle consuete rubriche, l’intervista al presidente Faib, Martino Landi, sulle ragioni dello sciopero dei benzinai previsto per il prossimo 17 luglio; l’analisi fatta da Giuliano Busetto, presidente della Federazione Anie, in occasione dell’assemblea annuale dell’associazione e le richieste al governo di Vincenzo Boccia presidente Confindustria.

e7, il settimanale di Quotidiano Energia

Economia circolare passando da reti, tecnologia, efficienza energetica, smart city, scenari e commenti: tutto questo è e7, il settimanale di Quotidiano Energia.

Il numero esce ogni mercoledì arricchito da contenuti multimediali in una veste grafica di impatto.

Un settimanale di approfondimento che guarda alle diverse sinergie del settore.

Il magazine interattivo è scaricabile anche in versione pdf.

Direttore responsabile: Agnese Cecchini

Registrazione presso il Tribunale di Roma con il n. 220/2013 del 25 settembre 2013

Editore: Gruppo Italia Energia s.r.l. socio unico

Server provider: FlameNetworks – Enterprise Hosting Solutions

Media Kit

Rinnovabili nella rete:
c’è ancora molto da fare

Online e7

La struttura di mercato delle Ferp in Italia e in Europa,deve cambiare. “Il target model europeo è nato vecchio” spiega a e7 Francesco Marghella, Senior analyst dell’Associazione Italiana Degli Economisti Dell’Energia (Aiee) “I mercati odierni che sono stati pensati quando la generazione non era a rinnovabile”, in occasione della presentazione del report: “L’integrazione delle fonti rinnovabilinon programmabili, nel sistema elettrico italiano:tecnologie, barriere, mercati, regolazione”. Divulgato ieri nel corso del convegno omonimo presso il Gse a Roma.

Tutti limiti che il sottosegretario del Mise con delega all’energia Davide Crippa, che ha concluso la sessione di lavori, non fatica ad ammettere. “Non sfugge a nessuno che gli strumenti che abbiamo oggi non siano adeguati al mercato, anche perché il Piano energia e clima deve formalmente essere ancora approvato e dovrà avere le sue misure attuative”. Intanto il Mise si da come obiettivo l’invio in settimana all’Arera del Piano per la ricerca di sistema,“per le considerazioni conclusive” in quanto l’innovazione e la ricerca sono i capisaldi per disegnare la struttura di nuovo mercato. Rimandando alle prime aste di settembre il ruolo di chiarimento per il prezzo dei ppa.

Continuiamo a interrogarci su quali siano le nuove prospettive di sviluppo legate al Mercato dei servizi didispacciamento e alle possibiliti criticità con Simone Franzò, Responsabile scientifico dell’Osservatorio “Electricity market report”dell’Energy&Strategy Group della School of Management del Politecnicodi Milano, sulla base del recente studio condotto con Rse su “Analisi dello stato attuale e delle possibili evoluzioni dei mercati elettrici in Italia”.

Restiamo in tema di rinnovabili con il commento di Giovanni Battista Zorzolipresidente di Coordinamento Free sui limiti per le Pmi del Decreto Crescita, e l’apertura del M5s rispetto una revisione dei punti contestati.

Un “nearly zero energy building” o Nzeb è un edificio ad altissima prestazione energetica in cui il fabbisogno quasi nullo è coperto principalmente da rinnovabili che generano sul posto. Una vera chiave di volta per la sostenibilità su cui l’Italia mostra un trend di crescita: circa 1.500 edifici di questo tipo a settembre 2018, in gran parte di nuova costruzione (90%) e a uso residenziale (85%). Oltre 130 edificipubblici, inoltre, dovrebbero essere ristrutturati a livello Nzeb prima del 2020, a fronte di incentivi nazionali e regionali erogati.

La fotografia della situazione è stata scattata dall’Osservatorio degli edifici a energia quasi zero in Italia tenuto dall’Enea, che ha pubblicato un rapporto relativo al periodo 2016-2018. Su e7 il commento della responsabile dell rapporto Ezilda Costanzo.

Andiamo quindi a parlare di mobilità sostenibile e nuovi modelli di sviluppo per il comparto con Massimiliano Archiapatti, presidente dell’Associazione nazionale industria dell’autonoleggio e servizi Automobilistici e Andrea Penza, presidente dell’Associazione italiana di elettrotecnica, elettronica,automazione, informatica e telecomunicazioni.

Concludono il numero le consuete rubriche “visto su” Canale Energia e Quotidiano Energia, “news” delle aziende e due approfondimenti su la quotazione in borsa dell’azienda petrolifera di Riyad, Saudi Aramco, e sul ruolo del gas nei prossimi anni.

e7, il settimanale di Quotidiano Energia

Economia circolare passando da reti, tecnologia, efficienza energetica, smart city, scenari e commenti: tutto questo è e7, il settimanale di Quotidiano Energia.

Il numero esce ogni mercoledì arricchito da contenuti multimediali in una veste grafica di impatto.

Un settimanale di approfondimento che guarda alle diverse sinergie del settore.

Il magazine interattivo è scaricabile anche in versione pdf.

Direttore responsabile: Agnese Cecchini

Registrazione presso il Tribunale di Roma con il n. 220/2013 del 25 settembre 2013

Editore: Gruppo Italia Energia s.r.l. socio unico

Server provider: FlameNetworks – Enterprise Hosting Solutions

Media Kit

La Puglia si propone come modello nazionale su idrogeno e Fer con una legge regionale sul tema

Online e7

“Ci siamo assunti il compito di proporre un modello da offrire a tutto il Paese”. Enzo Colonna, esponente per Noi a sinistra nel Consiglio regionale della
Puglia
, commenta così l’approvazione della “prima legge regionale in Italia che contempla idrogeno e Fer“. Apre il numero di e7 di questa settimana l’intervista a Colonna che commenta gli oiettivi della legge: “Norme in materia di promozione dell’utilizzo di idrogeno e disposizioni concernenti il rinnovo degli impianti esistenti di produzione di energia elettrica da fonte eolica e per conversione fotovoltaica della fonte solare”.

Risponde al “3 domande aTommaso Franci di Amici della Terra. L’intervista tocca i temi della proposta della associazione di considerare le pompe di calore come chiave di volta per il Piano integrato energia e clima del Governo.”Il dato che forse meglio di altri rende l’idea dell’importanza di questa tecnologia” spiega a e7 Franci “è che l’aumento dei consumi per le sole pompe di calore (2.950 ktep) è pari al 26% dello sforzo complessivo di crescita delle rinnovabili (non solo elettriche) previsto dal Pniec”.

Mobilità, questa volta elettrica e ruolo delle batterie per il suo sviluppo. Nel “dossier” di e7 un approfondimento dell’impatto sul settore e dello stato dell’arte della tecnologia delle batterie guardando a: i dati dell’Osservatorio auto di Findomestici e il report IDTechEx “Lithium-Ion Batteries for Electric Vehicles 2020-2030” e l’Electric vehicle outlook 2019 di Bloomberg Nef.

Infine nei “visto su” Canale Energia e Quotidiano Energia riprendiamo i due momenti dell’evento “Prima la casa” dedicato al ruolo dell’efficienza energeticanegli edifici come strumento per contrastare la povertà energetica, organizzato da Adiconsum e Canale Energia che si è svolto ieri a Roma presso la sede del GSE.

e7, il settimanale di Quotidiano Energia

Economia circolare passando da reti, tecnologia, efficienza energetica, smart city, scenari e commenti: tutto questo è e7, il settimanale di Quotidiano Energia.

Il numero esce ogni mercoledì arricchito da contenuti multimediali in una veste grafica di impatto.

Un settimanale di approfondimento che guarda alle diverse sinergie del settore.

Il magazine interattivo è scaricabile anche in versione pdf.

Direttore responsabile: Agnese Cecchini

Registrazione presso il Tribunale di Roma con il n. 220/2013 del 25 settembre 2013

Editore: Gruppo Italia Energia s.r.l. socio unico

Server provider: FlameNetworks – Enterprise Hosting Solutions

Media Kit

© Copyright - Gruppo Italia Energia S.R.L. P.iva 08613401002
Registrato presso il Tribunale di Roma con il n. 221 del 27 luglio 2012